Sono sempre stato contro il nudo nella fotografia. Mi ritengo un fotografo (troppo) ritrattista, ho sempre amato esprimere qualcosa tramite gli sguardi, l’ambientazione, ma non ho mai pensato di realizzare effettivamente dei nudi.

625511_10201280547109140_777302732_n

Ma si sa, c’è sempre una prima volta. V mi ha preso fotograficamente per mano, essendo anch’essa fotografa. Solitamente è compito del fotografo assicurare alla modella la possibilità di sentirsi a proprio agio, con o senza vestiti addosso, ma l’empatia che si è instaurata tra di noi nel corso degli anni, ha permesso ad entrambi di esprimere con fotografie emozioni e sentimenti celati nell’animo di V, cercando di esprimere, anche in post-produzione, un senso di inquietitudine rilasciato anche grazie alla colonna sonora scelta per lo shooting (di comune accordo abbiamo scelto la colonna sonora de “Il Corvo”).

1381968_10201267948594185_555773279_n
La maggior parte delle foto sono in bianco e nero o con qualche leggero tocco di colore, un pò perchè la cupezza delle sensazioni che cercavamo di liberare lo richiedeva, un pò perchè la mia mente viaggiava nel cinema: la colonna sonora di sottofondo che richiamava quello splendido film, “Il Corvo”, con la frase “Non può piovere per sempre” (da qui le foto nella doccia)  e che mi ricollegava ad un altro film molto introspettivo, “Sin City” film vestito in un bianco e nero e pioggia a non finire, con qualche spruzzatina di rosso sangue e di occhi azzurri a seconda delle scene.

1376595_10201267949354204_1291024242_n

E’ stato uno dei progetti fotografici più difficili e cupi da quando ho preso una fotocamera tra le mani, ma anche uno di quelli che mi ha dato più soddisfazione: prima di tutto perchè la modella stessa era soddisfatta del lavoro svolto insieme, in secondo luogo perchè trattasi del primo lavoro dopo tanto tempo che ha soddisfatto il mio ego e non le mie tasche.
“Convalescente” da poco da una depressione fotografica post-cronaca, che mi obbligava ad ottenere foto veloci, fredde ma che comunque raccontavano qualcosa, anche se identiche ad altre dieci fotografi. Ma questo è un altro discorso che affronterò poi.

1238043_10201267949834216_581218074_n

E’ stato anche uno dei più faticosi: per realizzare questo scatto ho consumato l’otturatore della fotocamera e perso l’utilizzo di un ginocchio – per qualche ora – ! Fondamentalmente perchè scattavo alla cieca: ero in bilico su di un mobiletto piuttosto traballante, aggrappato con una mano alla doccia e in modalità Live View nonostante il monitor della fotocamera fosse perfettamente incollata al soffitto della casa!

Attrezzatura:
Non specifico mai quale attrezzatura abbia adoperato per realizzare i vari shooting, ad ogni modo questa volta ho utilizzato due faretti, fotocamera Nikon D300s con obiettivo 35mm, colonna sonora adeguata (fondamentale per creare atmosfera) e un ginocchio.





Share Button
Tags:
0 Comments

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

© 2017 RobertoCosentino.it Powered by RCNetwork.it

Log in with your credentials

Forgot your details?